progetto
collezioni
rete RAPu
catalogo
condizioni d'uso
Logo Politecnico di Milano
 
Logo Triennale di Milano
 
Il progetto RAPu

RAPu – Rete Archivi dei Piani urbanistici è un archivio digitale dell'urbanistica italiana dall'unità nazionale ad oggi.

Il progetto, avviato nel 1994, intreccia gli aspetti della ricerca storica con quelli dell'organizzazione, sistematizzazione e divulgazione dei documenti attraverso la costruzione di una rete tecnologica.
RAPu ricompone in forma virtuale una raccolta di oggetti documentali depositati presso una miriade di differenti archivi fisici. La documentazione urbanistica si caratterizza, infatti, per un forte grado di dispersione, presso una molteplicità di soggetti detentori, delle “collezioni” relative agli strumenti di pianificazione (disegni, relazioni, norme, allegati, documenti di ratifica istituzionale e di processo) e per un’elevata difficoltà di accesso ai documenti originali, oltre che per la generale carenza di indici, inventari e cataloghi.
Lo scopo di Rapu, attraverso le attività di ricerca e le forme di pubblicazione che promuove, è di rendere disponibili tali informazioni in modo integrato, attraverso la catalogazione e la riproduzione dei documenti su supporto digitale, senza rimuovere i materiali originali dai luoghi dove essi sono custoditi e, anzi, aumentando la consapevolezza circa il loro valore storico-culturale, agevolandone la conservazione presso le sedi attuali e sottraendoli al deterioramento prodotto dalla consultazione diretta.

RAPu è un progetto incrementale e reticolare, che fa della collaborazione tra soggetti molteplici su obiettivi condivisi il fondamento delle proprie inziative. L’archivio di costruisce, infatti, attraverso l’attivazione di rapporti tra enti, istituzioni e strutture a vario titolo interessati alla valorizzazione della documentazione urbanistica. Secondo tale prospettiva, in questi anni si sono configurate numerose collaborazioni con amministrazioni locali e centrali dello stato e si sono attivati nodi universitari aderenti al progetto.

RAPu restituisce i risultati delle proprie ricerche documentarie in più forme di pubblicazione:
- un portale web, interfaccia di consultazione dell’archivio (www.rapu.it, attivo nel corso del 2006) e deposito della collezione digitale;
- siti web di vari soggetti aderenti alla rete, tra loro collegati e coordinati nel portale generale, che consentono un primo accesso on line a indici e ad ampie selezioni documentarie di specifici giacimenti, descrivono forme e modi delle attività condotte, informano sui prodotti di ricerca realizzati; 
- una collana di volumi monografici (collana RAPu Preprint), vere e proprie guide critiche ai fondi urbanistici di singole città;
- una serie di cd-rom, a complemento delle pubblicazioni su carta, concepiti come agili architetture ipertestuali che permettono di “navigare” nella consultazione dei documenti scritti e grafici riprodotti nel corso delle singole ricerche.  

Sullo sfondo resta l’obiettivo principale di promuovere la conoscenza diretta del sapere teorico e tecnico-progettuale espresso dai piani urbanistici, forme testuali complesse nelle quali si costruiscono e comunicano idee di città e società. L’archivio RAPu si configura, quindi, come un luogo della memoria storica sociale e del sapere disciplinare: un grande serbatoio virtuale di documenti originali che contribuiscono alla storia dell’urbanistica e che almeno in parte fanno quella delle città e del territorio italiano.

 Copyright 2006 - Politecnico di Milano. DiAP Laboratorio RAPu - tutti i diritti riservati.   credits | contatti